di Stefano Manara

Un territorio consapevole delle proprie potenzialità

Sembrerà strano, ma la redazione del Piano triennale per CON.AMI finisce per essere il momento dei bilanci.

Scorrono davanti agli occhi le immagini di 12 mesi di lavoro, gli obiettivi raggiunti, quelli da aggiustare, quelli cambiati perché tutto è cambiato intorno. E soprattutto si delineano le mete da raggiungere nei prossimi tre anni.
Di strada ne abbiamo fatta tanta davvero in un anno. Penso al dinamismo di SFERA, che in pochi mesi ha raddoppiato il numero dei Comuni di riferimento, ora gestisce 16 farmacie ed è pronta per nuove aggregazioni. Penso al Fondo Strategico Territoriale: un anno fa era un progetto appena
abbozzato, oggi è una società che ha già compiuto il primo investimento nel capitale di una giovane e innovativa impresa editoriale sul web, che ha tutte le carte in regola per conquistare, con i suoi testi tradotti in tutte le lingue, gliappassionati di teatro di tutto il mondo.

Abbiamo fatto passi avanti nella costruzione di un sistema territoriale consapevole delle proprie potenzialità. Abbiamo lavorato per favorire le condizioni di un lavoro unitario, da Imola a Faenza, sulla promozione turistica; puntiamo con decisione a strumenti moderni di condivisione delle
informazioni per migliorare i servizi e semplificare la vita dei cittadini e di chi viene a trovarci; abbiamo inoltre proseguito nel rilancio dei grandi progetti, dall’Autodromo all’Osservanza, mettendo in cantiere tante nuove idee. È stato un piacere accogliere gli oltre 90.000 spettatori del concerto degli AC/DC, la carovana rosa del Giro d’Italia e gli appassionati delle moto venuti in massa alla tappa imolese del Mondiale Superbike. Ora tutti sanno quello che noi avevamo già intuito: che il nostro circuito è un posto ideale per grandi eventi, non solo legati al mondo dei motori e della velocità.
Sappiamo che ci aspettano tre anni intensi, siamo preparati alle sfide.
Continueremo a presidiare e ad investire sulle attività che ci competono per natura, i servizi idrici, l’energia, il governo dei rifiuti. Porteremo avanti i progetti che i Comuni ci hanno affidato per sostenere l’economia del territorio, l’occupazione, per fare rendere al meglio le cose belle che abbiamo, il patrimonio artistico e paesaggistico, per esaltare le capacità imprenditoriali, le tradizioni gastronomiche, il nostro gusto per la vita.
Ci siamo, sempre più al servizio dei Sindaci e dei cittadini. Aperti alle critiche e ai suggerimenti (stefano.manara@con.ami.it: scrivetemi, risponderò volentieri), pronti a raccontare con chiarezza e semplicità le ragioni del nostro operare.

Buona lettura.

Stefano Manara
Presidente CON.AMI
Piano Triennale