Piano triennale di attività 2017 – 2018 – 2019

Comuni ed enti consorziati

Presidente Assemblea dei Sindaci

Daniele Manca

(Sindaco del Comune di Imola)

Consiglio di amministrazione

Presidente

Stefano Manara

Consiglieri

Francesca Cardelli Nanni
Stefano Cassani
Mirko Minghini
Giorgio Sagrini

Collegio dei revisori dei conti

Presidente

Beatrice Conti

Consiglieri

Andrea Bassi
Roberta Trebbi

Società di revisione

Ria Grant Thornton S.p.A. – Bologna

*     *     *

Direttore generale

Augusto Machirelli
CON.AMI Consorzio Azienda Multiservizi Intercomunale
Via Mentana, 10 40026 Imola – Italia
Capitale consortile: € 276.903.762
Iscrizione R.I. 2634/1996 Iscrizione R.D. 364732/1996

Con.Ami
Piano triennale di attività 2017 – 2018 – 2019

Introduzione

IF, Osservanza, Autodromo: tre Assi da giocare per moltiplicare le opportunità – Di Stefano Manara, Presidente

Premessa

Nuove prospettive alla luce del Testo Unico sulle società partecipate

Il Piano 2017-2019 si pone nel solco delle linee di indirizzo per l’attività del CON.AMI stabilite nel Piano precedente. Linee d’indirizzo che trovano fondamento nella natura del CON.AMI, un Consorzio interamente pubblico, ad elevata responsabilità sociale, che appartiene ai cittadini dei 23 Comuni che lo compongono.

La sua attività si svolge in un territorio di riferimento esteso su due regioni e tre province, quindi secondo una logica trasversale rispetto ai confini amministrativi e burocratici, perseguendo obiettivi di efficienza ed economicità.

Da alcuni anni l’azione del Consorzio si divide in due aree distinte per interlocutori e per strategia: la prima si riferisce ai compiti storici del CON.AMI, legati alla realizzazione e gestione di infrastrutture impiantistiche a rete, alle attività connesse ai servizi pubblici per i cittadini e le imprese; la seconda area, sviluppatasi più di recente per rispondere a bisogni contingenti del territorio, comprende l’acquisizione e gestione, anche attraverso l’impresa, di immobili o infrastrutture, la costituzione e la partecipazione in società che operano in settori di interesse generale.

In questo quadro si inserisce la necessità di predisporre una serie di adempimenti, alla luce delle disposizioni contenute nel Testo Unico in materia di società a partecipazione pubblica (cd Legge Madia). In particolare il 2017 si configura dunque come un anno di ristrutturazione, nel quale si prevede un lavoro mirato all’affinamento degli strumenti di gestione e di controllo e, per le società che lo prevedono, del controllo analogo.

Tutto ciò premesso e tenendo conto della prudenza suggerita da un quadro normativo e politico in evoluzione, i dirigenti e il personale del Consorzio si pongono l’obiettivo di un’azione rapida sulle questioni che avranno trovato una definitiva interpretazione giuridica, nella massima condivisione e trasparenza con i Comuni soci. Abbiamo predisposto un piano investimenti in forte incremento, frutto di una strategia preordinata a mettersi nelle condizioni di cogliere tutte le opportunità, pur sapendo che probabilmente non per tutti gli interventi si realizzeranno le condizioni di fattibilità.

1. CON.AMI tra storici business e nuovi scenari

‣ Investimenti sulle reti e infrastrutture polifunzionali

‣ Hera: cresce la partecipazione per contare di più

Con.Ami storici business e nuovi scenari

2. Hera: Qualità, competitività e una grande attenzione ai clienti e ai territori

‣ Gli obiettivi

‣ Crescita ed efficienza le parole d’ordine

‣ Un contesto complesso a livello regolatorio, economico e competitivo

‣ Il piano industriale a grandi linee

‣ Investimenti per oltre due miliardi di euro

‣ Reti: la sfida delle gare gas e il perseguimento dell’efficienza

‣ Ambiente: una crescita sempre più orientata al recupero di materia ed energia

‣ Energia: sviluppo della base clienti ed efficienza per vincere la sfida competitiva

HERA: attenzione a clienti e territori

3. La proprietà delle reti: il destino nelle nostre mani

‣ Ciclo idrico integrato

‣ Società SAVL Srl

‣ Società SEAD Spa

‣ Discarica

‣ Cavidotti

Il destino nelle nostre mani

4. Dal sapere al saper fare: la ricchezza delle conoscenze al servizio dei cittadini

‣ Rete gas

‣ Servizio di Igiene Ambientale

‣ Società Area Blu Spa: la sfida della fusione per offrire il meglio

La conoscenza al servizio dei cittadini

5. Infrastrutture per lo sviluppo

‣ Autodromo: hub turistico, grandi eventi e una nuova attenzione allo sviluppo immobiliare

‣ Area Via Patarini, avviata l’urbanizzazione

‣ Complesso Beccherucci, la casa delle partecipate

‣ Caserma dei Vigili del Fuoco: al lavoro per rilanciare il progetto

Infrastrutture per lo sviluppo

6. Il sistema delle farmacie comunali

‣ SFERA: cresce la presenza a Imola con l’apertura di una nuova farmacia

Farmacie Comunali

7. Le partecipazioni: una rete di società pubbliche che produce ricchezza, lavoro e competitività

‣ IF, insieme per promuovere Imola e Faenza nel mondo

‣ Società Osservanza Srl: parte il cantiere per la nuova sede dell’Accademia Pianistica

‣ Innovami e Fondo strategico Territoriale Spa: insieme per sostenere le giovani imprese

‣ Comunica: far conoscere perchè i cittadini si sentano parte di ciò che facciamo

‣ Società BRYO Spa

‣ Società Acantho Spa

‣ Società PIÙSICUREZZA Srl

Le partecipazioni

8. La tavola delle partecipazioni

tavola delle partecipazioni

9. Il piano degli investimenti: quasi 49 milioni di euro per il territorio

Il piano investimenti